Menu Principale

Orari Apertura

Martedì - Domenica: 11-13; 17-19

Lunedì: 17-19


Dove Siamo

La sede del Museo si trova all'interno del Castello Ducale di Bisaccia (AV), in Corso Romuleo, nel centro storico del paese. Si può raggiungere in auto, dalla A16 NA-BA, uscita Lacedonia (AV), proseguendo secondo le indicazioni.


Biglietteria

Intero: 1 Euro

Gratuito: ragazzi sotto i 14 anni - adulti sopra i 65 anni.


Direzione Segreteria

Tel.: +39 082789196

Percorso espositivo - Sala2

Il VII secolo a.C.

La prima metà del VII secolo a.C., costituisce un momento di intense trasformazioni culturali. Nella necropoli di Bisaccia si rilevano elementi che documentano il cambiamento di struttura che si verifica nella comunità: il passaggio dai gruppi familiari estesi, prima quasi egualitari, ad un sistema gentilizio-clientelare basato sulla differenziazione sociale ed economica.

Nella necropoli l’emergere di un’ideologia di tipo gentilizio è evidente nella composizione dei corredi funerari, in molti casi caratterizzati da un livello considerevole di ricchezza: è il secolo dei “principes”. Complesse parures con ornamenti in ambra e in metalli, ceramiche decorate di importazione rinvenute in tombe di personaggi di rango elevato, testimoniano rapporti commerciali con la Daunia e la costa tirrenica. A questo secolo appartiene un nucleo di sepolture riferite ai componenti del gruppo familiare che esercita il controllo politico ed economico su tutta la comunità di cui è protagonista la tomba 66 della “principessa” (qui ricostruita al centro della sala in scala 1:1), con il suo appariscente corredo funebre, tra cui sono alcuni recipienti in bronzo di produzione etrusco-campana, che, unitamente allo strumentario da banchetto e a ceramiche locali o da mensa d'importazione, rimandano ai pasti comuni celebrati tra membri della stessa élite alla maniera degli aristocratici greci.

Armi ed utensili di ferro e numerose fibule di bronzo sapientemente lavorate fanno infine mostra di sé all'interno delle vetrine 11-15 che accolgono i corredi del secolo “orientalizzante”, che rappresenta l'apogeo dell’insediamento connesso alla necropoli di Cimitero Vecchio.

All’ingresso della sala si trovano le vetrine 11 e 12 in cui possono ammirarsi rispettivamente il corredo funerario di un guerriero di rango elevato (tb.11), con il suo set di armi (lancia, giavellotto, coltello e ascia di ferro) e un ridondante servizio da simposio, e il corredo di una tomba femminile principesca (tb. 110) caratterizzata, oltre che dalla presenza di numerose ceramiche da mensa d’impasto e di argilla, da numerosi bracciali, fibule e da una splendida goliera in verga di bronzo.

Sala2

Sala2

Sala2